Abbiamo vissuto a Ivrea, Venezia, Varese, Milano... poi ci siamo trasferiti qui per vivere meglio, aprendo un'attività di affitto camere per le vostre vacanze in un luogo da sogno

15:20

e dicembre ci ha fatto lo sgambetto

Ammettiamolo: non è il caso, per noi, di augurarci che il 2018 sia migliore.
Non diciamo, come hanno fatto in molti "finalmente questo 2017 se ne va" e non abbiamo neppure festeggiato l'arrivo del nuovo anno, perché il 2017 è stato per noi un anno meraviglioso, completamente positivo e quasi perfetto. Quasi.
Vi abbiamo raccontato, anche se molto superficialmente, la vita sull'isola mese per mese, e tutto quello che avete letto non nascondeva niente di negativo: se qualcosa di sbagliato c'è stato l'abbiamo scritto. No, tutto perfetto. Quasi.

Poi è arrivato dicembre, mese normalmente di relax, allegria, ultimi bagni, mese in cui si pensava imminente il cambio di casa, tra un volo verso le famiglie e qualche altro lavoretto (ospiti non ne sono mancati neanche a dicembre)... e invece un incidente ha scombussolato i piani.
Eh sì: mentre era nel freddo, ghiacciato nord, Toni è stato investito da un distratto che non ha fatto in tempo a evitare il pedone che attraversava la strada. Così si è fratturato un po' di ossa ed è tornato a casa ammaccato.
Trasloco rimandato. Tutto fermo. Niente cene, niente feste, niente lavori, in attesa che tutto si sistemi.


Quando Toni è partito per il nord io ho approfittato per un bagnetto, mentre progettavo (mentalmente) il trasferimento nella casa nuova.

Ho portato i cani a passeggiare lì intorno perché si abituassero al nuovo ambiente.

Dai, tutto bene!

E invece niente: siamo ancora qui, accampati tra scatoloni, mezza cucina montata e mezza inscatolata, senza poter sistemare niente.




Pazienza! Niente di grave, è solo tutto rimandato. Intanto abbiamo qualche simpatico ospite che sta apprezzando i 20° di questo mite inverno, e abbiamo prenotazioni fino a fine mese, queste sono soddisfazioni.

E allora, questo 2018, come sarà? Non lo so, per fortuna, e non chiedo le stelle, di diventare ricca, o una fortuna mai avuta: chiedo che mi dia le stesse soddisfazioni del 2017, la stessa quantità e qualità di ospiti, le stesse divertenti corse e passeggiate coi miei amici cani e con un po' di ospiti, chiedo altri gruppi trekking come quelli che ci sono stati e che ho portato a conoscere l'isola con cui mi sono divertita.
Chiedo di continuare a lavorare, camminare, correre e divertirmi. Un altro uguale... ma con un finale diverso, è possibile?
E a voi, amici, auguriamo che il vostro 2018 sia pieno di soddisfazioni...e che possiate includere, tra un lavoro e l'altro, tra una soddisfazione e l'altra, un po' di mare di Pantelleria.

⭐⭐Auguri da noi: Giuliana, Toni, Brugola, Nica, Carmelo e Piuma  ⭐⭐